SE VUOI ESSERE SANO NON TI DEVI AMMALARE!

Qual è il segreto della vita sana? Molte persone cercano una risposta a questa domanda e di fatto ci sono solo due risposte: avere cura della propria salute e avere un po’ di fortuna. Posto il fatto che sulla fortuna non possiamo influire, come possiamo agire sulla nostra salute? Sembra semplice: fare le scelte alimentari giuste, attività fisica e intervenire per tempo sui fattori che possono essere dannosi per noi. 

In realtà non c’è nulla di semplice e facile in tutto ciò. Bisogna investire tempo, sforzo e volontà, senza lasciarsi andare al caso.

Il cuore del problema è appunto il cuore! Si tratta dell’organo più collegato alla definizione stessa della vita, basti pensare al primo battito di un feto sentito all’ecografia.

Eppure, del nostro cuore sappiamo ben poco e ce ne occupiamo quando iniziano i problemi di salute. 

Le statistiche parlano chiaro:

  • la prima manifestazione clinica della malattia coronarica nella metà dei casi è l’infarto miocardico; 
  • la morte improvvisa dopo i 35 anni di età è prevalentemente dovuta all’occlusione coronarica; 
  • le malattie del cuore rappresentano tuttora il 40-50% dei ricoveri in ospedale, il 25 % della mortalità totale e il 40% della spesa sanitaria pubblica. 

La patologia cardiaca è prevenibile nel circa 80 % dei casi curando le condizioni che la causano. 

Quali sono queste condizioni? In primis ipertensione arteriosa, colesterolo elevato e fumo. Le prime due sono spesso completamente silenti e le persone affette non hanno modo di accorgersene se non con la prima comparsa dei sintomi. 

È evidente che è necessario prendersi cura del proprio cuore affidandosi a medici altamente specializzati in malattie cardiovascolari per avere sia delle risposte certe su quali siano eventuali problemi, sia dei consigli su come risolverli in modo adeguato ove possibile.

Ovviamente ci sono molti aspetti che devono essere valutati anche perché spesso neghiamo a noi stessi, e agli altri, sintomi che possono essere spie di una pericolosa malattia vascolare. Un esempio: la riduzione della potenza sessuale maschile, ribattezzata oggi disfunzione erettile, è il primo segno clinico di aterosclerosi che porta all’infarto e ictus. Le stesse cure che prevengono infarto e ictus in questo caso migliorano anche questa condizione sicuramente psicologicamente difficile. 

Valutare il rischio cardiovascolare dal punto di vista scientifico per poi prendere decisioni corrette è importantissimo in un momento come questo in cui si è bombardati da una quantità enorme di informazioni contradittorie lanciate da persone qualsiasi che si reputano più o meno esperte. 

Cosa fare e come comportarsi quando compaiono i primi sintomi che se trascurati potrebbero evolversi in problemi molto seri e infine incurabili?

Lasciamo da parte la ricerca online fai-da-te, e affidiamoci a professionisti di provata esperienza che con l’approfondita analisi clinica e strumentale possono valutare e inquadrare ciascuno in maniera sartoriale.

Presso l’Istituto Flebologico Italiano di Padova, struttura sanitaria di eccellenza e certificata ISO per la Sanità, sono stati concepiti 3 percorsi mirati di screening (Percorso BASE, PLUS e BUSINESS) con lo scopo di aiutarti e consigliarti a prendere la miglior cura della tua salute con facilità, in tempi brevi e soprattutto in un centro medico altamente specializzato.

L’equipe medica multidisplinare di alta professionalità composta da cardiologi, angiologi e chirurghi vascolari con il supporto di tecnologie diagnostiche di ultima generazione, mette a disposizione un percorso di Medicina Cardiovascolare di Precisione studiata in maniera sartoriale per ogni singolo individuo con lo scopo di prevenire prima della comparsa di sintomi. 

Esempio di screening base: valutazione cardiologica, valutazione angiologica e di chirurgia vascolare, valutazione del profilo di rischio cardiovascolare, screening ematochimico mirato ed esami strumentali (ECG, Ecocardiogramma 3D, Ecocolordoppler TSA con analisi vettoriale dei flussi). 

Medicina di precisione e non solo esami: questo è il valore aggiunto che rende vincente il nostro screening.

Dr. Dinko Anzulović Mirošević, Cardiologo presso l’Istituto Flebologico Italiano di Padova e Dottore di Ricerca in Scienze Cardiologiche nell’Università di Padova.

Chiudi il menu

Gentile utente, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici propri e di terze parti per le sue funzionalità e per monitorare il traffico. Cliccando su "Accetta" o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi