A chi si rivolge

In questo ambulatorio vengono visitati pazienti con malattia vascolare sospetta (insufficienza venosa cronica (IVC), trombosi venose profonde e superficiali, sindrome post-trombotica, ulcere arti inferiori, arteriopatia obliterante cronica periferica, aorto-bisiliaca, vasi viscerali ed assi carotidei, aneurisma aorta addominale ed altri distretti, linfedema e linfangiti) o accertata in follow-up.

Cosa tratta

L’Ambulatorio di Angiologia effettua visite specialistiche angiologiche ed esami con lo scopo di prevenire, diagnosticare e curare le patologie del sistema circolatorio venoso e arterioso.

I medici specialisti in Angiologia curano sia i problemi delle vene, fra i quali varici, flebiti, tromboflebiti, gambe gonfie, sia i problemi delle arterie, come le arteriopatie.

Presso l’ambulatorio di angiologia dell’Istituto Flebologico Italiano è possibile inoltre effettuare l’Ecocolordoppler venoso e arterioso e la terapia sclerosante per ridurre i vasi capillari e le vene varicose negli arti inferiori.

Perché sceglierci

L’alta professionalità ed esperienza del personale in forza all’équipe angiologica rende IFI un centro di eccellenza per la diagnosi e la cura di tutte le principali patologie che riguardano vene e arterie.

L’alto livello di collaborazione tra l’équipe angiologica e le altre équipe specialistiche rappresenta un’ulteriore garanzia di sicurezza e per il paziente: ogni caso viene trattato in maniera multidisciplinare senza tralasciare alcun aspetto della patologia.

Dr. Dimitrios Kontothanassis

Flebologia

PRENOTA

Bio

Il Dott. Dimitrios Kontothanassis è un chirurgo e ricercatore con oltre vent’anni di esperienza nel campo della diagnosi e del trattamento chirurgico di patologie vascolari. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti dell’eccellenza della sua attività scientifica e clinica. Da anni è impegnato nell’insegnamento della diagnosi e della chirurgia vascolare ed è coinvolto in attività di formazione e training per chirurghi, medici e infermieri. È il fondatore e il presidente dell’Istituto Flebologico Italiano e della International Vascular Foundation (IVF).